Archivio Novaro |  Fondi Letterari  |  Fondi d'arte  |   Spettacolo e narrativa  |  Pubblicità e comunicazione  |  Edizioni

VISITATORE 27451

developed by KITS

Agenda

L'uomo che sorrise a Brassens
Elio Lanteri, un autore regalmente marginale
venerdì 9 e sabato 10 novembre 2018

Venerdì 9 novembre, alle ore 16, si aprirà a San Biagio della Cima (Centro polivalente “Le rose”) il convegno organizzato dalla Fondazione Mario Novaro, con il patrocinio di Regione Liguria, onde riportare l’attenzione sulla figura e l’opera di un autore vissuto nell’estremo Ponente ligure.
Il convegno proseguirà sabato 10 novembre, alle ore 10, nella Sala Convegni della Biblioteca Civica “Lagorio” di Imperia.
All’incontro, introdotti da Maria Novaro, Marino Magliani e Franca Anfossi, parteciperanno Fabio Barricalla, Luigi Berio, Alberto Cane, Francesco Improta, Matteo Lanteri, Alfredo Luzi, Lorenzo Muratore, Claudio Panella, Bruno Quaranta, Corrado Ramella, Giuseppe Rainisio.
Nell’occasione verranno presentati un video realizzato da Antonio Mameli ed un Quaderno di “La Riviera Ligure”, entrambi dedicati allo scrittore di Dolceacqua.


Un albero è nato a Genova, Natale 2018
Bando per la partecipazione ad un progetto corale per ricordare la caduta del ponte Morandi

Bando per la partecipazione ad un progetto corale per ricordare la caduta del ponte Morandi

La Fondazione Mario Novaro onlus, in collaborazione con Regione Liguria, richiede un contributo degli artisti liguri onde realizzare un progetto per le prossime festività, così da proporre alla cittadinanza un Natale diverso, considerato il particolare momento storico che sta vivendo la nostra regione.
Reinterpretare il Natale creando un'opera concepita e realizzata da 43 artisti i cui lavori riportati su formelle di terracotta (cm 20 x 20) andranno a decorare un albero, realizzato con legni di recupero, i cui rami, sempre 43, sono a ricordo delle vittime della caduta del ponte.
Originalità, creatività, ricerca, impegno. Queste le note che compongono una sinfonia semplice e diretta, che scommette sulla necessità di far dialogare una creazione con un impegno concreto: realizzare un’opera corale per ricordare un evento tragico a cui si somma il concetto di frattura ed isolamento. La caduta del ponte ha sottinteso la perdita di una parte di identità in quanto si è verificata una grave cesura nel territorio ligure, tra ponente e levante.
Quello fra arte e natura è un rapporto strettamente dipendente e questo pensiero è stato l’elemento che ha suggerito di immaginare vecchi tronchi che danno vita ad una rivisitazione del più classico –ma non sempre bello, né ecologico– abete verde. Un albero portatore di opere d’arte, i cui frutti sono il risultato di creatività e solidarietà.
La base dell’albero sarà una grossa bobina di legno per cavi, a ricordo dell’ultimo carico passato sul ponte, circondata da frammenti delle macerie del ponte stesso. Da queste prende vita l’albero della speranza.
L’utilizzo della ceramica quale supporto per le opere d’arte vuole creare virtualmente il raccordo tra ponente e levante in quando, storicamente, la ceramica è stata un legame forte che ha sempre unito gli artisti liguri.
L’albero verrà allestito nella Sala Trasparenza di Regione Liguria, a Genova, in piazza De Ferrari. Successivamente verrà organizzata un’asta pubblica benefica il cui ricavato sarà devoluto a favore delle scuole di pertinenza della zona rossa.

Agli artisti è richiesto:
• L’adesione al progetto dovrà pervenire nel più breve tempo possibile;
• L’ immagine di un’opera a ricordo del natale 2018, dopo la caduta del ponte.

Indicazioni utili:
• l’immagine sarà trasportata su formella di cm 20 x 20;
• Il formato dell’immagine riprodotta sarà di cm 16 x 16 ed è richiesta una foto ad alta risoluzione a non meno di 300 dpi;
• la tecnica di realizzazione dei lavori è libera;
• accompagnare l’immagine con titolo dell’opera, anno e autore;
• le formelle dovranno riportare sul retro la firma autografa dell’artista o, in sostituzione, un’autentica dell’opera.

Dato l’approssimarsi dell’evento le immagini dovranno pervenire entro e non oltre il 20 novembre.

Per eventuali chiarimenti e contatti: info@fondazionenovaro.it
Telefoni persone addette: 335-7515213 oppure 338-6758806.


Tondo d'erba
martedì 25 settembre 2018

Alle 17.00, nell'Aula Magna di via Balbi 2, verrà presentata una raccolta di versi e disegni di Mario Novaro a ricordo del 150° della sua nascita.
Introduce l'incontro Francesco De Nicola; intervengono Alberto Beniscelli e Vittorio Coletti.
Letture a cura di Massimo Sannelli con proiezione.


Guareschi e il cinema
venerdì 21 settembre 2018

Alle ore 10, presso la Sala "Carlo Bo" di Sestri Levante (corso Colombo), si svolgerà il Convegno
Anno 2018: Giovannino Guareschi e le sue ricorrenze.
Coordinati da Francesco De Nicola, interverranno Claudio Bertieri, Alberto Pilandri, Paolo Pulina,
Enrico Rovegno, Marcello Vaglio, Giuditta Valle.

Alle ore 15 verrà proiettato il film La rabbia di Pasolini e Guareschi.
Seguirà un dibattito aperto al pubblico.


 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20 Successivi